Posts contrassegnato dai tag ‘Felicità’

untitled

In queste settimane sui social network in Iran ha fatto molto successo un video che mostra il personale di bordo e i passeggeri iraniani di un volo della Air Asia tra Kuala Lumpur e Teheran, mentre ballano gioiosi seguendo il ritmo di una bella canzone persiana. Il video e’ diventato famoso come l'”aereo piu’ felice” tra Malesia e Iran. Il video, ovviamente, mostra ragazzi e ragazze, senza il velo, che ballano felici liberamente.

Apriti cielo: una volta diventato virale il video, l’Autorita’ per l’Aviazione Civile iraniana ha emesso un comunicato ufficiale, minacciando la Asia Air e pretendendo che si conformi alle “strette normative morali” in vigore nella Repubblica Islamica dell’Iran.

Come sempre denunciato, per il regime khomeinista gli iraniani non hanno diritto alla felicità…neanche in volo…

watermarkcomp-2

Non ci sono parole: nella Repubblica Islamica non si ha il diritto di essere contenti. Così, se qualche innocente cittadino iraniano decide di ballare la canzone “Happy” di Pharrel Williams e di pubblicare il video su Youtube, immediatamente diventa un criminale da perseguire e sbattere in carcere.

Andiamo con ordine: qualche settimana fa, diversi ragazze e ragazzi in Iran, decidono di esprimere la voglia di felicità e ballare il pezzo del momento, “Happy”, ascoltato in Iran grazie al mercato nero della musica. Così, ecco apparire su Youtube un paio di video ispirati alla canzone di Pharrel Williams ed intitolato “Happy in Tehran” e “Happy we are from Tehran”. Nei video, che vi riproponiamo sotto, si vedono giovani iraniani danzare e battere le mani al ritmo della musica del popolare artista americano. Molte delle ragazze, coraggiosamente, decidono di apparire in video senza il velo, dimostrando la loro voglia di essere libere, indipendenti e felici.

[youtube:https://www.youtube.com/watch?v=9zozFmDfV4Q%5D

[youtube:https://www.youtube.com/watch?v=RYnLRf-SNxY%5D

Come suddetto, anche con il mitizzato Rohani Presidente, in Iran non si ha il diritto di essere felici. Ecco allora che la mano insanguinata del regime fascio-islamista si abbatte ancora contro i partigiani del XXI secolo. Qui sotto, quindi, potrete vedere il servizio, trasmesso dalla TV iraniana, relativo all’arresto di alcune delle ragazze e dei ragazzi che hanno preso parte ai video Happy in Tehran e Happy we are from Tehran. Come vedrete nelle immagini, mentre i miliziani del regime interrogano i responsabili, si vedono dietro alcuni spezzoni dei video incriminati.

Che cosa aggiungere? Probabilmente che, chiunque decide di mantenere con il regime iraniano relazioni politiche, dovrebbe ogni giorno di più provare un senso di vergogna. E’ grazie a questa passività, infatti, che i giovani iraniani finiscono costantemente in carcere o peggio, sulla forca…

[youtube:https://www.youtube.com/watch?v=N5jyIR3NdjE%5D