Archivio per agosto 13, 2020

Polveriera Beirut, l'ambasciatore italiano: "Nuova Costituzione o ...

Secondo quanto denunciato ieri dal sito al-Arabiya, il gruppo terrorista libanese di Hezbollah, aveva attinto al nitrato di ammonio stipato nell’hangar 12 del porto di Beirut, al fine di fabbricare esplosivi.
A dare questa informazione al sito arabo e’ stata una fonte anonima della sicurezza libanese che ritiene che sia questa la reale ragione per cui, dal 2013 ad oggi,sono falliti tutti i tentativi promossi anche dall’autorità portuale libanese, di convincere la magistratura a trasferire il carico di nitrato di ammonio ad una parte terza.
Al-Arabiya sottolinea che, quanto affermato dalla fonte della sicurezza libanese, e’ stato ribadito anche da un’altra fonte vicina ai comandanti di Hezbollah, che ha specificato che il prodotto era usato per i missili e i razzi inviati dal regime iraniano in Libano e assemblati localmente, nella regione dell’Hermel dai terroristi del Partito di Dio.
Nel 2017, il magazine French Intelligence, aveva gia’ riportato che Hezbollah stava costruendo in Libano due fabbriche sottoerranee per l’assembramento dei missili.