Archivio per luglio 2, 2019

Continuano le proteste nell’Universita’ di Teheran, contro le repressioni del regime. Qui, gli studenti hanno manifestato chiedendo il rilascio di Marzieh Amiri, Leila Hosseinzadeh e altri studenti arrestati per le loro idee politiche in questi mesi.

Marzih Amiri e’ una studentessa – reporter del quotidiano Shargh – che e’ stata arrestata per aver preso parte ad una protesta davanti al Parlamento iraniano, in occasione della giornata del Primo Maggio. Per la sua liberazione, si sono spesi 30 accademici iraniani, che hanno firmato una lettera aperta. Leila Hosseinzadeh, invece, e’ anche lei una studentessa, che e’ stata arrestata in seguito alle proteste di gennaio 2018 e che e’ stata condannata a 2 anni e mezzo di carcere il 24 giugno 2019.

Riportiamo qui sotto alcune immagini delle manifestazioni, applaudendo il coraggio di questi studenti che, nonostante il rischio di essere arrestati e condannati al carcere, hanno scelto di non restare in silenzio e lottare per i loro diritti. Spiace l’indifferenza di molti leader Occidentali davanti a queste battaglie per i diritti umani. Leader evidentemente troppo impegnati a contrastare Trump, per accorgersi di quanto accade quotidianamente in Iran.