Archivio per settembre 27, 2016

execution-iran

In Iran lo sport non può essere disgiunto dalla politica repressiva del regime. Questo, non solo per la segregazione di genere che Teheran impone alle donne – a cui è vietato l’accesso negli stadi pubblici in presenza di “eccitabili maschi” – ma anche perchè proprio negli stadi il regime di Teheran impicca decine e decine di detenuti.

L’ultimo caso, di cui vi mostriamo le foto di seguito, è avvenuto il 22 settembre scorso: un detenuto di nome Saeed T. è stato impiccato nello stadio di Neyriz (provincial di Fars). Dal primo gennaio 2016 ad oggi, il regime iraniano ha impiccato oltre 260 detenuti (dati aggiornati alla fine di luglio), dichiarando ufficialmente solamente la metà delle esecuzioni compiute (Iran Documentation Center).

pic-1

pic-2

pic-3