Quell’audio di un terrorista di Hezbollah ad Aleppo: “Anche l’Iran ci ha abbandonato”

Pubblicato: agosto 12, 2016 in Iran, Iran Hezbollah, Iran in Siria, Iran Iraq, Iran notizie, Iran Pasdaran, Iran Regime, Iran Religione, Iran Sciiti, Iran Società, Iran sunniti, Proxy Iran, Sciiti Sunniti
Tag:, , , , , , , , ,

ap00122201170-e1389943250515

Il quotidiano libanese Now., ha pubblicato sul suo sito Internet l’audio di un messaggio radio registrato da un terrorista di Hezbollah, durante i combattimenti a sud di Aleppo. Questa città siriana, in considerazione della sua posizione geografica, è oggi divenuta praticamente la nuova Stalingrado, con un costo drammatico per la popolazione civile che è rimasta intrappolata al suo interno.

Nell’audio, il terrorista di Hezbollah, denuncia di essere stato lasciato solo. Lo si sente infatti dire: “Loro (ovvero i miliziani pro-regime), ci hanno tutti abbandonati. Gli iraniani, gli afghani, i siriani…tutti loro ci hanno abbandonati“. Il messaggio audio è finito nelle mani dell’opposizione siriana che, in questi giorni, è riuscita a rompere l’assedio che l’alleanza filo-Assad aveva imposto alla parte della città di Aleppo, sotto controllo dei ribelli.

Continua nel suo messaggio audio il terrorista di Hezbollah: “Siamo come degli scemi, non sappiamo nulla e combattiamo da soli…questo è quanto…un sacco di soldati in fuga, tu li riporti indietro nelle loro case e loro scappano di nuovo. E’ la stessa storia…Sono andato presso l’Accademia oggi pomeriggio e solo i libanesi erano ancora li“. Per accademia il terrorista intendeva l’Accademia di Artiglieria delle forze di Assad presso Ramouseh, conquistata dalle forze dell’opposizione lo scorso sabato.

L’audio si conclude poi con l’ammissione da parte del terrorista di Hezbollah del fatto che le forze dell’opposizione sono in buona forma, mentre “l’esercito siriano è disintegrato“. A riprova della dispoerazione delle forze dell’esercito siriano, c’è anche il bieco tentative di Assad di rimpinguare il suo esercito, per mezzo della liberazione di detenuti dalle prigioni. Assad, infatti, pare aver offerto ai detenuti la libertà, in cambio del loro servizio militare al fronte. I detenuti avrebbero rifiutato. Oggi, se si viaggia nelle città siriane sotto controllo del regime, è possibile vedere sempre più minorenni nei check point.

Proprio in questi giorni, il regime iraniano ha deciso di inviare nuovi jihadisti sciiti ad Aleppo. Teheran ha inviato membri del Battaglione Radwan di Hezbollah e anche jihadisti iracheni, parte della milizia Harakat Hezbollah al-Nujaba. I nuovi jihadisti sciiti, secondo quello che riporta The Long War Journal, sono arrivati per mezzo del corridio di Ramouseh.

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...