Archivio per novembre 4, 2014

imagesCA8I0KMV

Non ci sono parole. Questa volta il ridicolo ha superato tutti i limiti. Mentre la Federazione Internazionale di Pallavolo – FIVB – in un incontro organizzato questo week end a Cagliarisi vantava di aver applaudito pubblicamente per due minuti la richiesta di liberazione immediata di Ghoncheh Ghavami, alla Repubblica Islamica veniva assegnato l’onore di organizzare nel 2015 i giochi asiatici di pallavolo. In pratica: mentre il Presidente della FIVB, Ary S. Graca, chiedeva pubblicamente al regime iraniano di liberare la ragazza arrestata e condannata per aver tentato di vedere una partita di pallavolo, lo stesso Presidente insigniva Teheran del diritto di organizzare dei giochi internazionali, fondati teoricamente sui principi di libertà e fraternità. Una contraddizione incredibile che, nei media Occidentali, è stata completamente ignorata. Ghoncheh Ghavami.

La decisione della FIVB è uno scandalo e soprattutto una vera umiliazione nei confronti di Ghoncheh, appena condannata ad un anno di carcere solamente per essere nata donna, ovvero inferiore secondo i dettami della Repubblica Islamica. Dispiace enormemente che questa decisione sia stata presa a Cagliari, in Italia, proprio nel Paese che maggiormente dovrebbe opporsi ad una simile decisione, considerando che Ghoncheh Ghavami è stata arrestata proprio mentre tentava di vedere il match Iran Italia a Teheran. Purtroppo, in questo perido, il capoluogo sardo si sta rendendo protagonista di tristi accadimenti: solo pochi giorni fa, infatti, sotto la benedizione dell’organizzazione Assadakah, Cagliari ha ospitato rappresentanti del movimento terrorista Hezbollah e del regime assassino di Bashar al Assad.

Vi invitiamo a protestare contro la FIVB per questa vergognosa decisione, inviando email direttamente all’ufficio del Presidente Graca: president.office.sec@fivb.org

aaaaaa