cccc

Mercoledì 13 agosto (22 Mordad nel calendario persiano), i Pasdaran hanno aggredito nuovamente i detenuti nel carcere di Evin. Come le foto dimostrano, le guardie islamiche sono entrare nel braccio 350 – quello riservato ai prigionieri politici – e hanno cominciato ad attaccare i detenuti presenti. 75 prigionieri sono stati trasportati nella Sezione 7, ove sono stati brutalmente torturati e derubati dei loro averi. Nel frattempo, rendiamo noto un nuovo record negativo stabilito dal regime iraniano: nelle ultime 3 settimane, infatti, Teheran ha messo a morte oltre 40 prigionieri (Fonte: Freedom Messenger). Uno dei condannati a morte aveva commesso il reato all’età di 17 anni. Tutto ciò, lo ricordiamo, avviene sotto l’amministrazione del Presidente Hassan Rouhani, considerato incredibilmente un riformista in Occidente. Dalla elezione di Rouhani, un anno fa, oltre 800 detenuti sono stati condannati a morte.

foto 22

foto 11

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...