In Iran tutto, ma proprio tutto, è al servizio del regime e della sua ideologia, caratterizzata dal fanatismo religioso. Così, anche a costo di apparire ridicoli, i Mullah inventano storie per convincere il popolo della superiorità del pensiero islamico sciita, sia in termini di ultraterreni che terreni. Ecco allora l’Aytollah Mahadavi Kani – capo della potente Assemblea degli Esperti – dichiarare senza vergogna che Albert Einstein era un mussulmano sciita, seguace di Ja’afar al-Sadigh, il sesto Imam nella tradizione duodecimana.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=epLd9EE8B-g%5D

Secondo l’Ayatollah Khani, infatti, Einstein avrebbe studiato l’ascesa del Profeta Maometti verso il Cielo e avrebbe rilevato che questa sarebbe avvenuta ad una velocità superiore a quella della luce. La velocità elevata con cui il Profeta è asceso ai Cielo, quindi, avrebbe permesso ad Estein di comprendere ad il principio della relatività, teoria che – sempre secondo il religioso iraniano – prima di lui aveva già compreso e rivelato il Mullah Sadra, filosofo e religioso sciita nato a Shiraz nel XVI secolo d.C.

Purtroppo non basta: come suddetto nella Repubblica Islamica la scienza ha senso solo se legata alle esigenze del regime. Ecco allora che un insegnate iraniano, di nome Akbar Rezaie, ha inventato un robot che ha come unica finalità quella di insegnare ai bambini iraniano a pregare nella maniera giusta. Rezaie è professore di Corano presso la scuola elementare di Varamin (vicino Teheran). Come si vede dalle immagini, ampiamente diffuse dal regime sulle televisioni nazionali, il robot si piega lentamente, facendo vedere esattamente ai bambini come esprimere correttamente la loro professione di fede.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Kolc1TAN_Hk%5D

Come si vede, il solo obiettivo che il regime degli Ayatollah ha, è quello di manipolare la mente del popolo, soprattutto quella delle classi sociali più povere e meno istruite con un solo fine: mantenere il potere nelle mani dei religiosi, assicurando in questo modo la sopravvivenza del loro corrotto e dispotico regime.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...