untitled

Ali Canko, cittadino turco in possesso di carta di identità italiana, è stato insierito nella lista delle persone colpite dalle sanzioni degli Stati Uniti contro l’Iran. Ali Canko, armatore, è accusato dal Dipartimento del Tesoro americano di “aver aiutato il gruppo Tiva Sanat, di base in Iran, nel tentativo di procupare e modificare in senso militare delle barche veloci al fine di essere usate dalle forze navali dei Pasdaran”. Il Gruppo Sanat Tiva, evidenzia il Governo americano. è composto dalle società Tiva Kara, Tiva, Darya e Tiva Polymer. La finalità del Gruppo Sanat Tiva sarebbe quello di creare delle società fittizzie al fine di acquistare tecnologia e componenti prodotti all’estero, con l’obiettivo  di aumentare le capacità militari della Repubblica Islamica.  L’ingegnere Ali Canko, in particolare, avrebbe svolto il ruolo di intermediario finanziario per i pagamenti compiuti dal Gruppo Sanat Tiva verso diversi fornitori internazionali. Il magnate turco-italiano, per la cronaca, è un appassionato di gare di alta velocità con piccole imbarcazioni: nel 2012, con l’armatore l’armatore Roberto Biancalana, il navigatore Alberto Iori e il giornalista Fosco Gerardi ha compiuto la traversata Viareggio – Smirne. Da rilevare, in ultimo, che purtroppo nessun giornale italiano ha diffuso questa importante notizia…

Questi i dati di Ali Canko, come rilasciati dal Dipartimento del Tesoro americano:

Name: Ali Canko
Nationality:  Turkey
Passport: U 04765836 (Turkey)
Personal ID Card: 58786069032
Alt Personal ID Card: AK 8136255 (Italy)
DOB: 01 Jan 1960

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=UA4_oR0NHLk%5D

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...