In questi giorni un ufficiale dell’Esercito Libero della Siria, il capitano Ammar al-Wawi, ha denunciato che Al Qaeda in Siria (anche nota come ISIL) è direttamente sponsorizzata dall’Iran, dall’Iraq e dal regime di Bashar al Assad. Lo scopo di questo sporco supporto, secondo i ribelli, sarebbe quello di provocare uno stato di terrorismo generale in tutto il Paese al fine di togliere il supporto popolare all’opposizione democratica. La tattica spregevole, purtroppo, sta avendo successo e la presenza di al Qaeda in Siria ha allontanato l’Occidente dal sostegno all’opposizione siriana, ridando fiato al regime totalitario di Bashar al Assad e del suo clan.

Questo video, però, prova che il fondamento dell’accusa di al-Wawi contro il regime e i suoi sostenitori internazionali, in primis l’Iran. Nel filmato, infatti, è possibile vedere diversi documenti di identità sequestrati a terroristi dell’ISIL in questi giorni. Come si può vedere, questi documenti appartengono nella quasi totalità a Paesi sostenitori di Bashar al Assad, primo fra tutti l’Iran del “moderato” Rohani. Proprio in queste ore, per la cronaca, il Minsitro degli Esteri Zarif ha incontrato in Libano il Segretario di Hezbollah Hassan Nasrallah, ribadendo il sostegno di Teheran all’organizzazione terrorista e al suo coinvilgimento nella guerra civile siriana.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=2rUgj00Qpn4&feature=youtu.be%5D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...