IRAN, IL MINISTERO DELL’INTELLIGENCE AVVERTE I CITTADINI: “NON ATTIVATE IL BLUE TOOTH…”

Pubblicato: luglio 12, 2013 in Iran, Iran Diritti Umani, Iran elezioni, Iran Internet, Iran New Media, Iran notizie, Iran Regime, Iran Religione, Iran Società
Tag:, , , , , ,

mois

Il regime iraniano prosegue la sua strategia volta ad isolare totalmente la società iraniana dal resto del mondo. Dopo la decisione di creare un servizio email nazionale – che verrà posto sotto il diretto controllo della Polizia Postale – ora il Ministero dell’intelligence (MOIS) ha rilasciato una serie di “raccomandazioni” che, davvero, fanno rabbrividire. Secondo quanto previsto dalle “raccomandazioni” del MOIS, infatti, i cittadini iraniani sono caldamente invitati a:

  • evitare ogni contatto con cittadini stranieri senza previa informativa alle autorità ufficiali. La raccomandazione vale sia all’interno della Repubblica; Islamica che all’estero. Il rischio per gli iraniani, secondo il MOIS, è quello di essere rapiti da agenzie esterne…
  • non ignorare la comunicazione con Dio e cercare il Suo aiuto in ogni affare, visto che la vita materiale è complicata e pericolosa e solo Dio può accompagnare il cittadino con il suo Patto;
  • non attivare il menu’ “blue tooth” sul proprio cellulare;
  • seguire, senza farsi notare, ogni persona sospetta e avvertire quando possibile le autorità.

Insomma, mentre il mondo apre le porte al “nuovo Iran”, nella Repubblica Islamica non c’è proprio niente di nuovo sotto il sole. Anzi, mentre il regime usa la “faccia moderata” di Rohani per inviare i suoi rappresentanti a fare proseliti per il mondo, i Pasdaran continuano a reprimere la popolazione, abusando dei diritti umani e negando le libertà a cui la società civile iraniana aspira da anni.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=P7AY6CvGGQs&bpctr=1373623160%5D

commenti
  1. antonella scrive:

    I video che pubblicate lasciano attoniti.
    Sembra tutto cosi’ inverosimibile, come e’ possibile che tutto cio’ accada? che cosa sentono le persone che vengono torturate, come riescono a sopportare tanto dolore i loro familiari.
    E’ difficile lasciare un commento, ogni frase sembra cosi’ banale….mi dispiace non saper trovare le parole per esprimere quello che sento.
    Vorrei esservi utile.

    Mi piace

  2. antonella scrive:

    posso dire che e’ un video ben costruito, che e’ efficace, che scuote…che ti costringe a riflettere, a mettere in discussione il proprio modo di vivere….

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...