DENUNCIATE: ANCORA QUATTRO CRISTIANI CONDANNATI IN IRAN

Pubblicato: maggio 6, 2013 in Iran cristiani, Iran Diritti Umani, Iran Regime, Iran Religione, Iran Società
Tag:, , , , ,

Christian-Persecution

WARNING: Il regime iraniano continua, senza pietà, a perseguitare i cristiani presenti all’interno della Repubblica Islamica. Secondo quanto riportato dall’Agenzia Mohabat News il Pastore della Chiesa evangelica di Tabriz, Farhad Sabokrough, sua moglie Shahnaz Jayzan e altri due fedeli membri della Chiesa evangelica di Ahwaz – Naser Zamen-Dezfuli e Davoud Alijani (conosciuto come David) – hanno ricevuto la conferma della loro condanna  e sono stati immediatamente arrestati e condotti nel carcere di Sepidar.

I quattro fermati sono stati condannati per il solo fatto di aver scelto di convertirsi al cristianesimo. La conversione ad un altra fede è descritta dalla legge islamica – la Sharia – come “apostasia” ed è severamente condannata in Iran con dure pene detentive che, nei casi peggiori, possono anche prevedere la pena di morte.

In questa sede vogliamo anche ricordare che, proprio in questi giorni, l’Agenzia di stampa Mohaba News ha ricevuto un durissimo attacco da parte di hacker del regime iraniano che, per diversi giorni, hanno bloccato l’accesso al sito internet. Ancora una volta la mano terrorista degli Ayatollah ha agito con lo scopo di punire coloro che vogliono liberare il popolo iraniano. Ancora una volta, fortunatamente, il regime ha fallito!!!

Marg Bar dictator!!!

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=zQq0jSm22-A%5D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...