Archivio per ottobre 19, 2012

Le minoranze in Iran non riescono a trovare pace. La persecuzione dei cristiani prosegue senza alcuna pietà da parte delle autorità iraniane. Firouz Khandjani, membro della “Chiesa d’Iran, ha infatti denunciato che, negli ultimi dieci giorni, oltre cento fedeli delle Chiese evangeliche iraniane sono stati arrestati dai miliziani.  In particolare, il 12 ottobre scorso, sette cristiani sono stati arrestati il 12 ottobre nella città di Shiraz.

I loro nomi sono:

  • Mohammad Roghanigir (conoscito dagli altri come “fratello Vahid”),
  • Suroush Saraie,
  • Eskandar Rezaie,
  • Bijan Haghighi,
  • Mehdi Ameruni,
  • Shahin Lahooti.

Al dramma dei cristiani si aggiunge quello dei fedeli Baha’i. Il 16 ottobre scorso, presso la città di Gorgan, sono stati arrestati 17 membri della Comunità Baha’i e, sinora, è ancora ignota la motivazione del fermo e l’attuale località di detenzione.

Ecco i nomi delle persone arrestate:

  • Maryam Dehghan
  • Soudabeh Mehdinezhad
  • Pooneh Sanaei
  • Kamal Kashani
  • Hana Aghighian
  • Mitra Nouri
  • Shiva Rouhani (Mohiti)
  • Sheyda Ghodousi
  • Farahmand Sanaei
  • Farahnaz Tabianian
  • Farhad Fahandezh
  • Houshmand Dehghan
  • Nazi Taghighi (Khalkhi)
  • Behnam Hosseini
  • Parivash Shojaei (Fanaian)

“In Iran nessuno viene ucciso per le proprie convinzioni”

Avete letto bene. E’ stata esattamente questa la frase pronunciata dall’Ayatollah Sadeq Larijani, capo della Magistratura iraniana. Larijani, con convincione, ha avuto il coraggio di affeermare che in Iran nessuno viene ucciso per le proprie convinzioni e ha bollato come un falso il rapporto dell’inviato speciale dell’Onu per i diritti umani in Iran, Ahmed Shaheed. Preferiamo non rispondere con le parole, ma lasciare a voi la possibilità di giudicare con i vostri occhi…

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=Ts9kLA1Jm_I%5D [youtube:http://www.youtube.com/watch?v=WXPPcoOWQF4%5D [youtube:http://www.youtube.com/watch?v=DLGa3DlPOes%5D