L’IRAN VUOLE LA BOMBA!!! E ORA DITECI CHE NON E’ VERO!!!

Pubblicato: settembre 13, 2012 in Iran armamenti clandestini, Iran Bomba nucleare, Iran Diritti Umani, Iran Nucleare, Iran Pena di Morte
Tag:, , , , , ,

Talvolta si parla del programma nucleare iraniano in maniera alquanto evasiva. Assistiamo ad un gioco delle parti che, spesso, trascura l’aspetto concreto delle informazioni concrete in nostro possesso. Parlare di numeri, forse, può essere noioso, ma risulta estremamente importante, soprattutto per ricordarci praticamente di cosa stiamo parlando e spiega facilmente il motivo per cui ci teniamo a denunciare con forza la non pacificità del programma nucleare iraniano. I dati, tanto per chiarirci, non serve inventarseli: essi sono riportati tutti nei report dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA). Per scrivere questo articolo, perciò, ci siamo semplicemente basati su fonti estremamente autorevoli quali l’ultimo report dell’AIEA pubblicato lo scorso 30 agosto scorso, l’analisi del prestigioso istituto americano ISIS e le analisi dei ricercatori del American Enterprise Institute.

Secondo i dati sinora diffusi dall’AIEA, quindi, ad agosto 2012 noi sappiamo per certo che l’Iran:

  1. ha prodotto 6876 Kg di Uf6 arricchito al 3,5% nell’impianto di Natanz. Questo ammontare, va detto immediatamente, potrebbe bastare all’Iran per costruire ben sei bombe nucleari;
  2. ha prodotto 189,4 Kg di Uf6 arricchito al 20% negli impianti di Natanz e di Qom (cosiddetto impianto di Fordow). Nell’impianto di Qom, in particolare, l’Iran ha duplicato – nei soli ultimi tre mesi – il numero di centrifughe installate (oggi le centrifughe installate sono 2,140 del tipo IR-1) . Per la cronaca, i 189,4 Kg di uranio arricchito al 20% che Tehran possiede già oggi, basterebbero già oggi per produrre un ordigno nucleare;
  3. continua a rifiutare agli ispettori l’ingresso nella base militare di Parchin, ove il regime ha condotto test per verificare l’effetto di conflagrazioni per mezzo di esplosivo ad alto potenziale;
  4. continua a fare test su nuove tipologie di centrifughe per l’arricchimento dell’uranio denominate IR-2.

Grafico: numero di centrifughe installato dell’impianto di Fordow (impianto sotteraneo sito vicino alla città di Qom)

Secondo l’analisi dell’esperto Maseh Zarif, considerando i dati di metà agosto, l’Iran possedeva 126,9 Kg di uranio arricchito al 20% nell’impianto di Natanz. Per costruire una bomba nucleare, per la cronaca, servono 141 Kg di uranio arricchito al 20% (da arricchire, poi, oltre il 90%). Secondo le stime dell’esperto, quindi, se lo volesse, il regime sarebbe capace di ottenere i 25 kg di uranio mancanti al più tardi entro la metà di gennaio 2013…(cliccate sull’immagine per leggere il testo del report).

A questo aspetto va aggiunta una nuova, inquietante, notizia diffusa ieri dall’Associated Press: secondo l’agenzia di stampa, infatti, l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica sarebbe entrata in possesso di dati chiave che dimostrerebbero come, negli ultimi mesi, l’Iran ha compiuto dei test al computer per verificare l’effetto distruttivo di una esplosione nucleare.

Questi, cari lettori, sono i numeri dati dall’Agenzia delle Nazioni Unite. Probabilmente questa analisi non servirà a far cambiare idea ai soliti amanti dei complotti massonici, delle “rivoluzioni anti-imperialiste” e dei vari boicottaggi internazionali (caso strano sempre a senso unico…). Resta, però, il fatto che gli effetti collaterali del programma nucleare dell’Iran, almeno nel Golfo Persico, si possono già vedere: un blog in arabo, infatti, ha reso noto in questi giorni l’intenzione dell’Arabia Saudita di rendere disponibili 100 miliardi di dollari per sviluppare un programma nucleare autoctono. L’esempio saudita è solo quello più clamoroso, in un Medioriente incontrollabile che inizia la corsa al nucleare!

Mentre parliamo, proprio per chiudere il cerchio, in Iran sono state già messe a morte 313 persone dall’inizio del 2012 (18 solamente nel mese di settembre). Ora una semplice domanda: qualcuno sa dire cosa succederebbe al popolo iraniano e alla sicurezza mondiale se Teheran, in pochi mesi, si dotasse della bomba nucleare?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...