USA: SCOPERTO UN PIANO DELL’IRAN PER UCCIDERE L’AMBASCIATORE SAUDITA!!!

Pubblicato: ottobre 12, 2011 in Iran armamenti clandestini, Iran Diritti Umani, Iran terrorismo
Tag:, , , , ,

“Una scena da Hollywood”, così Robert Muller Direttore dell’FBI ha commentanto il tentativo del regime iraniano di creare il terrore negli Stati Uniti e nel mondo. Attraverso una operazione denominata “Coalizione Rossa”, infatti, Teheran aveva progettato di uccidere l’Ambasciatore saudita negli Stati Uniti mentre quest’ultimo si trovava in un ristorante pubblico per mangire. Un piano assassino che, come se non bastasse, prevedeva anche di colpire le rappresenzanze diplomatiche saudite e israeliane sia negli Usa che in Argentina. Tutto ciò, chiaramente, senza troppo preoccuparsi delle possibili decine (se non centinaia) di vittime civili, considerate dagli organizzatori degli attentati degli accettabili danni collaterali.

Vieniamo, però, ai fatti. Da mesi l’FBI e la Dea stavano indagando su due iraniani pronti a colpire in America attraverso i narcos, i narcotrafficanti messicani. Nel merito, Mansour Arbab Arbabsiar, iraniano di 56 anni residente presso Austin (Texas) si era messo in contatto con un supposto narcos (in realtà un agente della Dea) offrendo 1,5 milioni di dollari per uccidere l’ambasciatore saudita e colpire l’Ambasciata e i consolati israeliani. L’accordo sarebbe andato così bene che, secondo le tracce seguite dall’FBI, gli iraniani avrebbero anche inviato con due bonifici 100000 dollari. L’agente iraniano è stato arrestato il 29 settembre scorso a New York e ha immediatamente confessato. Insieme a lui gli Stati Uniti inseguivano anche un altro uomo, Gholam Shakuri, membro delle Quds Force dei Pasdaran e attualmente probabilmente in Iran. Il collegamento con le Quds Force, chiaramente, dimostra il palese coinvolgimento del regime iraniano nel piano omicida.

La notizia ha scosso gli Stati Uniti e l’intera regione del Golfo Persico. Non soltanto il Segretario di Stato americano Hillary Clinton ha annunciato che Washington è pronta a rafforzare la politica di isolamento verso l’Iran (sono in arrivo nuove e durissime sanzioni), ma l’Arabia Saudita stessa ha annunciato che sarano presto prese delle dure contromisure per rispondere all’Iran. Secondo Abdullah Alshammari, un membro del Governo saudita, l’Ambasciatore di Teheran verrà dichiarato probabilmente persona non grata e la crisi “non si risolverà facilmente”.

Nonostante il passare degli anni, il regime iraniano continua a dimostrarsi una realtà terrorista e assassina, che colpisce indiscriminatamente in tutte le parti del mondo (si ricordi l’attentato al Centro ebraico a Buenos Aires in Argentina) e che non si preoccupa della sorte dei civili innocenti. Un regime dittatoriale, senza scrupoli, che dall’ottobre 2010 all’ottobre 2011 ha impiccato quasi 500 persone!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...